La mastoplastica riduttiva è un intervento praticato da tutte quelle donne che vogliono ridurre il volume del proprio seno.

Mastoplastica riduttivaA volte un seno troppo grande, può causare problemi alla schiena, sottoponendola ad un carico troppo grande: una mastoplastica riduttiva può dunque contribuire a ridare autostima a quelle donne che non amano le proprie forme.

È un intervento indicato in quelle pazienti che hanno

– dolore alla schiena dovute a problemi di volume del seno
– problemi di cervicale
– difficoltà respiratorie
– problemi psicologici dovuti ad un seno troppo prominente

La mastoplastica riduttiva è una procedura chirurgica in grado di dare ottimi risultati sia per il chirurgo che per la paziente: un intervento chirurgico che ha bisogno di una valutazione approfondita pre-operatoria, affinché si possa decidere, con la paziente la migliore soluzione.

L’intervento avviene attraverso una tecnica particolare: vengono praticate due incisioni verticali dall’aureola fino alla piega sottomammaria, a forma di T rovesciata.

A seconda della quantità da asportare si amplierà la grandezza dell’ incisione. Quest’intervento lascia tuttavia delle cicatrici permanenti, di cui è importante tenere conto. Un intervento così esteso inevitabilmente lascia tracce, quelle più estese riguardano la cicatrice orizzontale.

Tuttavia con la mastoplastica riduttiva si interviene per rimodellare un seno fuori misura, per ridare armonia ad un corpo asimmetrico: bisogna quindi valutare bene, insieme al proprio medico di fiducia i costi e i benefici di un intervento riduttivo del seno, che risulterà anche rimodellato e più sollevato, per un’armonia di tutta la persona.