La chirurgia plastica sta coinvolgendo anche gli uomini, che al pari delle donne vogliono risolvere i problemi dovuti a dismorfie o imperfezioni: uno degli interventi prettamente maschile è dovuto alla ginecomastia; la riduzione e rimodellamento del torace maschile sono praticati quando un uomo presenta un seno pronunciato come quello femminile.

GinecomastiaAlcuni uomini presentano un problema molto sgradevole, che può arrivare anche a ledere il loro senso di virilità: hanno una crescita pronunciata delle mammelle, che somigliano a dei piccoli seni femminili. La ginecomastia, dovuta all’ eccesso di adipe o di cute o causata  da disfunzioni della ghiandola mammaria, che si accentua in modo anomalo, può essere dunque risolta con un intervento di mastoplastica riduttiva.

Se nella pubertà è normale assistere ad una crescita del seno, questa dovrebbe arrestarsi intorno all’adolescenza, se ciò non avviene si assiste ad un’ anomala proliferazione della mammella.

La chirurgia estetica interviene risolvendo proprio questo inestetismo: eliminando il grasso, il gonfiore e la pelle in eccesso; è ovviamente un problema che ha una forte entità psicologica e risolverlo definitivamente può apportare grandi benefici psicologici.

A seconda dei problemi che lo determinano, verrà praticata una liposuzione se vi è un eccesso di grasso oppure verranno praticate delle incisioni, queste hanno spesso lo scopo di rimuovere la pelle in eccesso per conferire un aspetto più gradevole al torace maschile.

Ma attraverso un’ incisione periaerolare si potrà giungere anche ad asportare tutta la ghiandola, qualora l’eccesso di mammella fosse dovuta ad una disfunzione della stessa.